In gara con “Canzone per Federica”, Maldestro è l’artista rivelazione della scena cantautoriale degli ultimi 2 anni. Autore dalla poetica raffinata e dalla voce graffiante, Maldestro racconta nelle sue canzoni e nei suoi spettacoli l’amore, la rabbia, la speranza, il disagio e lamdisperata voglia di vivere di un giovane poeta contemporaneo. Non manca però l’ironia, piena di vita e cuore della sua musica, che coglie la magia profonda nelle mille sfaccettature delle cose umane.

Ancora prima di calcare la scena dell’Ariston, a Maldestro vanno due importanti riconoscimenti che si sommano a quelli già ottenuti in passato (tra cui spicca il noto premio per cantautori Musicultura). A Maldestro sono andati intanto il Premio Lunezia, come nuova proposta per il brano sanremese, con la seguente motivazione “Maldestro descrive la vita, i doveri, le responsabilità, lasciando intravedere speranze e sogni, aiutato da pochi cacenzati strumenti e sospensioni. Musica e parole si intersecano e si fondono, facendo affiorare con efficacia il messaggio dell’autore”. Al cantautore napoletano anche il Premio Jamnacci, prima edizione, che sarà consegnato domani 9 febbraio a Sanremo da Dodi Battaglia, portavoce del NUOVOIMAIE.

“Per me stare qui è importante – ha dichiarato l’artista- può farmi crescere di un centimetro in piu.  Sanremo è un punto di partenza, ma ho la testa salda sulle spalle per continuare a costruire, dopo. I premi mi danno autostima, ma non si costruisce una carriera sui premi. Il risultato più importante resta riuscire a emozionare, cantare per le persone: una dieci o mille non cambia, spero di creare un solco in ognuna di loro per continuare a fare questo bellissimo mestiere”. 

Intanto il 24 marzo è in uscita l’album del cantautore “I muri di Berlino”, preceduto dal singolo,  stampato anche in edizione limitata in vinile dal 24 febbraio. Nel disco comparirà anche il brano “Abbi cura di te”, nella colonna sonora del film “Beata ignoranza” di Massimiliano Bruno, con Alessandro Gassman e Marco Giallini, al cinema dal 23 febbraio.