È un ranuncolo bianco e rosa la sorpresa lanciata dal sindaco di Sanremo Alberto Biancheri durante la conferenza stampa di apertura della 68esima edizione del Festival di Sanremo. Dopo aver annunciato la novità che corona l’ingresso del teatro Ariston, il Giardino Verticale che disegna un arcobaleno con migliaia di fiori recisi, simbolo della città, i fiori sono tornati protagonisti di un’iniziativa dedicata a evidenziare il tema, attuale, della violenza sulle donne.

«Sappiamo che il Festival è musica, e racchiude tante cose – ha specificato Biancheri – ma è anche l’occasione giusta per lanciare dei messaggi, come quello attuale della violenza contro le donne che mi fa piacere sottolineare qui, una problematica che purtroppo passa in silenzio e che oggi vogliamo fare nostra contribuendo anche attraverso il fiore, l’eccellenza del territorio. Con la sua delicatezza ed eleganza, il fiore rappresenta tante cose legate alla grazia femminile, tramite il fiore, il suo colore e il suo profumo abbiamo pensato a un’iniziativa che vorremmo far indossare a Michelle Hunziker, per fare in modo che nasca proprio da lei».

Io sono qui è il nome dell’iniziativa che ha visto un’emozionata e sorpresa Michelle Hunziker indossare una spilla-ranuncolo sul bavero della giacca, sorprendendo poi i presenti per la decisione di scendere tra i banchi della sala stampa a distribuire altri fiori a tutti gli addetti ai lavori. «Sono emozionata – ha commentato la soubrette – penso sia un modo bellissimo per sottolineare il senso di unione, forza e aggregazione tra uomo e donna, e per cambiare questo fenomeno. Speriamo di poter contagiare i cantanti sul palco, per noi è un segnale di grande movimento che possiamo far partire da qui, in un modo molto delicato».

Oltre a lanciare l’hashtag ufficiale #iosonoqui, Michelle Hunziker ha anche rimandando a un numero pensato per il palco dell’Ariston e dedicato al tema che gli spettatori scopriranno sera dopo sera, vista la scaletta ancora top secret. I fiori di Sanremo, intanto, si candidano a protagonisti di questa edizione ricca di novità e targata dalla squadra capitanata da Claudio Baglioni, con spillette che cambieranno ogni giorno per sottolineare l’omaggio alle donne e le varietà di fiori tipici della città, tra ranuncoli, mimosa o rose.

«Auspico che possa essere un Festival importante – ha commentato Biancheri – è una grande occasione, oltre che per promuovere la musica, anche per promuovere la nostra città e le sue eccellenze. Ho la piacevole sensazione che insieme all’attesa per il Festival stia crescendo in città l’entusiasmo, la positività. Sono in corso i preparativi per gli eventi collaterali che vedranno protagonista Radio2 a Santa Tecla, da domani con 500 giovani delle scuole protagonisti per capire come nasce un programma radiotelevisivo. Domani inoltre inaugurerà Casa SIAE in piazza Colombo, dove da mercoledì alle 18.30 prenderanno vita i progetti artistici di Rai Social rivolti alle categorie sociali fragili».

Tutto pronto, infine, per il classico red carpet che verrà registrato oggi, lunedì 5 febbraio: «il Festival non è solo dall’Ariston al Casinò e viceversa – ha concluso il primo cittadino – invito tutti a visitare la città e scoprire il suo centro storico, per esempio, o la pista ciclopedonale».