EARTH – Web Photographs

Casa Sanremo Arte

Esplorando il mondo attraverso le mappe satellitari di Google, Max Serradifalco pioniere della “Web Photography”, ha virtualmente viaggiato per tutto il nostro pianeta alla ricerca di un nuovo modo di osservare e reinterpretare le bellezze naturali della Terra. Con le sue immagini si vive una sorta di telepresenza, quella che Lev Manovich definisce il mezzo “non per creare un nuovo oggetto, ma per accedervi, per allacciare relazioni, per osservare ciò che avviene in un luogo remoto…”. Luoghi remoti che Max Serradifalco nonostante li abbia osservati tramite il computer e  fotografati tramite il satellite, ha deciso di non contaminare con l’utilizzo di ulteriori mezzi digitali, lasciandoli integri nella loro purezza e nella loro splendida unicità. Un lavoro quindi di grande e rivoluzionario impatto estetico, un’arte che abbatte ogni confine dello spazio e del tempo. Così, ciò che sottolineava su ‘prodigio’ e ‘distanza’ l’anarca scrittore Ernst Jünger si affaccia, quasi per incanto, sulle sue visioni post-telematiche di Serradifalco, in una congerie di moderna, o meglio postmoderna, aeroimmagine dallo smalto pittorico in cui ogni cosa sembra purificarsi, annientarsi nell’essenzialità dell’oggetto naturale, d’una geografia e geologia portate direttamente alla pupilla, al cuore.

 

Biografia

Max Serradifalco è nato a Palermo nel 1978. La grande passione per la natura e per la sperimentazione lo hanno condotto nel 2011 ad ideare la “Web Landscape Photography”, grazie alla quale ha virtualmente viaggiato per tutto il nostro pianeta alla ricerca di un nuovo modo di osservare e reinterpretare i paesaggi naturali della Terra. E’ stato il primo fotografo paesaggista ad aver realizzato reportage avvalendosi delle mappe satellitari, attraverso il web. Premiato agli IPA di Los Angeles nel 2012, viene invitato dal CNR a partecipare alla “Notte dei Ricercatori” con una mostra personale all’Orto Botanico di Palermo, una sua personale è stata realizzata all’interno dei principali festival del cinema in Italia (Giffoni, Venezia, Roma, Taormina) nel 2014. Il suo lavoro è stato selezionato come miglior progetto da Adobe e pubblicato nel libro Super-Modified: The Behance Book of Creative Works (Ed. Gestalten, Berlin 2015). Ha esposto al primo Media Art festival italiano, presso i Musei Capitolini di Roma nel 2015. Nello stesso anno è stato selezionato per esporre al MIA (Milan Image Art Fair). Premiato al MIFA (Moscow International Foto Awards) con il terzo posto nella cat. Aerial: Landscape nel 2015. Artista dell’archivio S.A.C.S. (Office for Sicilian Contemporary Art) dal 2015. Una sua opera è nelle collezioni di Museum (Osservatorio dell’arte contemporanea in Sicilia.

LEggi EARTH – Web Photographs su FESTIVAL DI SANREMO 2016.

Related Links