Con i suoi dieci milioni di spettatori e uno share che ha sfiorato il 50 per cento, anche la terza sera del Festival di Sanremo ha confermato il trend di successo di questa edizione targata Carlo Conti. Tanto che, ha ironizzato il direttore di Rai1 Giancarlo Leone, “l’idea di Carlo Conti di “tutti cantano Sanremo” si è tradotta in “tutti guardano Sanremo”. Ma la cosa che ci fa particolarmente piacere è lo spazio riservato ai giovani che, andando in prime time, sono stati visti quanto i big. Questa è una delle più grandi soddisfazioni di questo festival”.

Conferma l’entusiasmo anche Carlo Conti: “la vera soddisfazione è questa medaglietta di 9 milioni di spettatori per le nuove proposte, è una scommessa difficile ma alla quale tenevo molto, e l’ho vinta. Anche quelli eliminati hanno avuto un’illuminazione importante, abbiamo poi fatto un buon lavoro con radio2 e anche le altre radio stanno passando i pezzi”.

In un’edizione che, conferma la Rai, si conferma tra quelle più viste in assoluto di tutta la storia del Festival, Leone riesce a ironizzare sull’unica contro programmazione presente al momento, quella di Striscia la notizia, che ha invaso la Città dei Fiori con i suoi mega tapiri staffelliani.