SANREMO – Rocco Hunt, rapper napoletano, con "Nu journo buono" è il vincitore del Festival di Sanremo 2014 per la categoria Giovani. A lui il premio del Comune, il leone simbolo della città, e il Premio Lele Luzzati voluto dalla Regione Liguria. La vittoria è stata determinata dal Televoto e dalla Giuria di Qualità. La critica, invece, sia la carta stampata che le radio e tv, hanno scelto il genovese Zibba, cantautore. Ieri sera, inoltre, è anche stato assegnato il primo premio per i Big: Renzo Rubino ha ricevuto una targa per il miglior arrangiamento da Mauro Pagani. Per il resto quella di ieri è stata la serata dei duetti e dell’omaggio alla canzone d’autore, in collaborazione con il Club Tenco. Era la prima volta, anche perchè il club era nato proprio per differenziarsi dal Festival dopo la morte di Luigi Tenco, avvenuta proprio durante la kermesse canora. Oggi, invece le due realtà, grazie a Fabio Fazio, dialogano. Ottimo il risultato. Su tutti Gino Paoli, con il pianista jazz Danilo Rea, che ha celebrato la "scuola di Genova" cantando Tenco e Umberto Bindi. Davvero un bel momento. I Big hanno scelto grandi canzoni del passato, rielaborate con artisti amici. Notevole "Nel blu dipinto di blu" di Modugno eseguita da Raphael Gualazzi con Tommy Lee dei Motley Crue o "I say i’sto’cca" di Pino Daniele riletta da Giuliano Palma con la sua orchestra. Cristiano De André ha ricordato il padre Faber con "Verranno a chiederti del nostro amore", mentre Frankie Hi Nrg si è esibito in "Boogie" di Paolo Conte con una splendida e affascinante Fiorella Mannoia. E ancora brani immortali di De Gregori, Gaber, Dalla, Fossati, Battiato, Bennato, Lolli e Ruggeri. Insomma, il meglio della canzone italiana all’Ariston. Ospiti Enrico Brignano, Luca Zingaretti e Paolo Nutini, cantautore scozzese che ha presentato un nuovo brano. La serata era stata aperta da Marco Mengoni, vincitore 2013, che ha cantato Sergio Endrigo. Due le note amare: l’esclusione dalla gara di Riccardo Sinigallia (il suo brano non è inedito a causa di una banale ingenuità in buona fede) e soprattutto la notizia della morte di Francesco Di Giacomo, voce del Banco del Mutuo Soccorso. Un dolore dentro una serata intensa, emozionante e da ricordare. Sanremo continua…