"Adesso e qui – Nostalgico presente", questo il brano con cui Malika Ayane, apprezzatissima dalla critica per la sua eleganza e la qualità della sua proposta, si presenta quest’anno a Sanremo. "Nel brano volevo raccontare il presente di due amanti che non hanno la voglia né la possiblità di pensare a una relazione dalla temporalità indeterminata – spiega la cantante – sono due amanti che hanno solo il presente, ma è già nostalgico perché mentre lo si vive va consumandosi. Ma vorrei sottolineare che stanno benissimo in questa situazione, la mia è una constatazione senza giudizi morali".

Con questo brano Malika si cimenta, aiutata dall’amico Francesco Pacifico, con lei sul palco anche questa sera nella reinterpretazione di "Vivere", cover di Vasco Rossi, come autrice, ruolo che riveste con il consueto talento. Le musiche della sua canzone sanremense sono invece curate da una delle nuove proposte in gara, Giovanni Caccamo che, come lei, è prodotto dalla Sugar Music di Caterina Caselli: "in casa Sugar siamo pochi ma buoni –  sorride Malika guardando la Caselli – Giovanni merita di essere sostenuto al meglio.

"Sapete meglio di me che la vittoria qui non è determinante nella carriera di un artista – afferma sicura di sè Malika – spero che il disco nuovo, " Naif", sia apprezzato, e che vada il più lontano possibile. Dopo il disco vorrei andare in giro per l’Italia a presentarlo, e poi vorrei fare un tour, magari sviluppato in più parti. Sarebbe bello portarlo sia in teatro che nei club, nei palasport si sente male secondo me! Ma vorrei fosse tutto fatto per bene, quindi senza fretta".