Il sindaco di Sanremo  Alberto Biancheri si è dichiarato molto soddisfatto per i risultati che la città sta ottenendo durante questo Festival: “siamo orgogliosi di accogliere e accompagnare il Festival con una serie di location sparse per la città – ha aggiunto il primo cittadino, che ha ricordato la presenza della caratteristica pista ciclabile costruita sul vecchio tracciato ferroviario e dell’importante area naturalistica marina parte del più grande santuario dei cetacei.

Tra le novità in fatto di sedi, Villa Ormond, che dopo aver ospitato Sanremo Giovani lo scorso novembre torna protagonista come location per il Dopofestival, l’appuntamento attesissimo con i commenti a caldo e l’umorismo post serata, che mancava da 8 anni. La centrale piazza Colombo diventerà invece sede centrale delle manifestazioni collaterali legate al Festival, in particolare la rassegna “Sanremo Città della Musica” organizzata dalla Fondazione Orchestra Sinfonica e dall’Assessorato al Turismo, Cultura e Manifestazioni, con il contributo di SIAE. Da martedì 9 a sabato 13 febbraio sul palco di piazza Colombo si svolgeranno concerti dedicati in particolare ai giovani: “vogliamo offrire ai ragazzi di Area Sanremo e a giovani emergenti presenti sul territorio un’opportunità prestigiosa sfruttando un momento di massima visibilità” ha spiegato l’assessore Daniela Cassini. L’iniziativa ha lo scopo di unificare le realtà musicali cittadine: Zazzarazza, Tenco, Rock in The Casbah, Bravo Jazz, Fare Musica ed Area Sanremo. La conduzione è curata da Maurilio Giordana mentre Radio Italia, media partner della manifestazione, avrà un ruolo molto attivo con collegamenti radiofonici in diretta.

Al centro dell’attenzione anche i testi e la musica, con un convegno organizzato per l’11 febbraio in collaborazione con la Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo e la SIAE presso il Casinò. “Autori: la base della piramide della musica” sarà l’appuntamento coordinato da Massimo Cotto (giornalista e presidente della Commissione di Area Sanremo) e Stefano Senardi (noto discografico e operatore musicale), che ragioneranno sul ruolo fondamentale di chi scrive canzoni insieme a un pool formato dal sindaco di Sanremo Alberto Biancheri, l’Assessore al Turismo Daniela Cassini, Maurizio Caridi (Presidente Fondazione Orchestra Sinfonica), Mauro Pagani (musicista, storico fondatore della Premiata Forneria Marconi e direttore artistico di Area Sanremo),Tony Vandoni di Radio Italia, Giuseppe Anastasi (autore, tra l’altro, delle più belle canzoni di Arisa), Andrea Rodini (vocal coach e produttore) e da altri operatori di settore: autori, discografici, cantanti, giornalisti.

Il Convegno, che avrà il compito di aiutare i giovani autori, che rivestono un ruolo centrale nel ciclo produttivo musicale, vedrà anche la partecipazione dei giovani finalisti del festival di Sanremo, oltre che delle principali forze musicali della zona. Inoltre, per far sì che l’incontro non sia solo pura teoria, nella seconda parte si svilupperà un workshop dove giovani autori e relatori interagiranno, nel nome della canzone. Fortemente voluto dal Comune di Sanremo e da SIAE, da sempre sensibili al futuro della musica, l’appuntamento rappresenta un impegno preciso di investimento, in un’epoca dove è necessario costruire il domani senza perdere ulteriore tempo, perché è sui giovani che si deve puntare per continuare a vivere di musica e a far vivere la musica.

The post Sanremo città della musica appeared first on FESTIVAL DI SANREMO 2016.

Related Links