Sono numeri da record quelli che riguardano i media presenti a Sanremo per la 67esima edizione del Festival più seguito d’Italia. La stampa estera è presente con 83 inviati per 47 testate, incluso un settimanale cinese, e 49 giornalisti radiofonici per 26 emittenti, mentre sono 13 le testate web accreditate. Numeri da capogiro anche per la stampa italiana con il record assoluto di 1341 accreditati nelle due sale, al Roof dell’Ariston (580 giornalisti per 240 testate, nonché 110 fotografi) e al Palafiori (725 accreditati e 288 per radio tv e web). 

Intanto fervono i preparativi per le serate della kermesse, ed è tutto pronto dietro al palco dell’Ariston, che sarà calcato quest’anno dalla coppia Carlo Conti e Maria De Filippi. L’aria a Sanremo è particolare, come ha annunciato il sindaco Alberto Biancheri, che ha sottolineato anche la positività dei dati delle presenze alberghiere in città: “mai come quest’anno ci siamo impegnati sugli eventi collaterali – ha detto il sindaco ricordando tutti gli appuntamenti e mostre organizzate nel grande calendario di Sanremo città della musica – sarà impegno dell’Amministrazione dare il massimo dell’evidenzia ai nostri fiori”. Il tema floreale della prima serata del Festival, in partenza martedì 7 febbraio, sarà il bianco, presente sia sul red carpet che accoglierà di artisti all’Ariston sia nei bouquet sul palco. La Liguria comparirà anche nella clip istituzionale che passerà durante le serate mettendo in evidenzia le eccellenze del territorio. Un territorio che, quest’anno, sarà legato in modo speciale a Luigi Tenco, ricordato sia con mostre ed eventi in città, sia durante le stesse serate di Rai1, con una sigla che riprenderà le note di “Vedrai vedrai”.

“La musica è al centro di questo trittico sanremese che ho avuto l’onore di organizzare e dirigere – ha ammesso Carlo Conti – abbiamo cercato di farlo concretamente portando 22 big in gara e, cosa di cui siamo orgogliosi, con le nuove proposte in testa, a partire dalla seconda serata, nonché con il format Sarà Sanremo”. Conti ha ricordato anche il ritorno del Dopofestival, che quest’anno per la prima volta andrà in onda anche dopo la serata conclusiva di sabato. 22 le canzoni in gara e 8 le nuove proposte per un totale di 30 brani che si sfideranno in un vero e proprio girone eliminatorio durante le 5 serate: “il mio appello va alle radio – ha specificato Conti –  che dovranno poi far diventare queste canzoni dei grandi successi”.

 “Spero le canzoni scelte da Carlo possano emozionarvi – ha commentato Mario De Filippi –  le ho sentite ieri sera alle prove e sono rimasta colpita. Sanremo è il tempio della musica, nasciamo con la musica, con il battito cardiaco che è vito. Il Festival è anche degli italiano, è quindi un posto dove si possono lanciare riflessioni e cose serie”. Raccontando le prove Maria De Filippi ha ammesso di essere “sbalestrata” dai ritmi, ma di avere a fianco un Carlo Conti più che gentile.

L’intera squadra Rai è al lavoro per questa edizione del Festival, come ha ricordato Andrea Fabiano, direttore di Rai1 al suo primo festival. Saranno 11 i big in gara durante la prima serata di martedì 7 febbraio: Al Bano, Alessio Bernabei, Clementino, Elodie, Ermal Meta, Fabrizio Moro, Fiorella Mannoia, Giusy Ferreri, Lodovica Comello, Ron, Samuel. Protagonisti ospiti della prima serata saranno Raoul Bova, Maurizio Crozza con la sua copertina, Rocio Morales, Paola Cortellesi e Diletta Leotta, protagoniste di due momenti dedicati a tematiche sociali, tra cui la campagna contro il bullismo.

Confermati i superospiti Ricky Martin, che si esibirà con un medley martedì 7 febbraio, e poi Clean Bandit, mentre sono in arrivo anche Robbie Williams Biffy Clyro, LP, Alvaro Soler e Robin Shulz. Zucchero sarà per la prima volta a Sanremo come superospite, insieme a Mika, Giorgia e Tiziano Ferro, sul palco martedì 7 per un ricordo in musica di Luigi Tenco, e in duetto per “Il conforto” con Carmen Consoli. Il piccolo coro dell’Antoniano arriverà a Sanremo per festeggiare i suoi 60 anni, ma ci saranno anche campioni dello sport tra cui Francesco Totti. Annunciati anche i nomi della giuria di esperti: Linus, Andrea Morricone, Rita Pavone, Paolo Genovese, Violante Placido, Greta Menchi, Giorgia Surina e il presidente, Giorgio Moroder.

Per quanto riguarda le serate, la Rai ha rivelato che ogni sera a introdurre la gara sarà un montaggio speciale di brani che non hanno vinto il Festival ma sono comunque diventati grandi successi. Per la striscia a tema sociale “Tutti cantano Sanremo” saranno all’Ariston rappresentati degli eroi che ogni giorno lavorano in situazioni di emergenza, con un collegamento dal Kosovo sabato sera per dare spazio alle tante missioni di pace attive nel mondo.