L’Osservatorio di Perinaldo, dedicato all’astronomo Gian Domenico Cassini, torna a diventare un polo d’attrazione, dal 6 all’8 ottobre, con tre giornate dedicate all’astronomia, nell’ambito della Giornata internazionale di osservazione della Luna. Nel corso della rassegna verrà reso un omaggio all’astronomo Johann Nepomuk Krieger (1865-1902), morto a Sanremo e il cui nome è legato alla storia e alla ricerca dell’Osservatorio di Trieste. Krieger ci ha lasciato un atlante lunare, presentato solo dopo la morte in una splendida edizione pubblicata dall’Accademia delle Scienze di Vienna, nel 1912.
Con la sua vita tracciata da numerosi sacrifici fino alla malattia cronica in funzione alle sue instancabili osservazioni notturne, il “s elenografo” è riuscito a motivare non solo gli scienziati e ricercatori ma anche artisti, musicisti e poeti al fine di seguire le sue ricerche e di completare le sue visioni in un’ottica culturale. E’ previsto un programma variegato tra conferenze, laboratori di educazione all’astronomia per le scuole, reading di prosa poetica, una mostra d’arte, una performance di live electronics, una rassegna di video di astronomia e arte. Parteciperanno alla manifestazione gli astronomi Massimo Ramella e Conrad Böhm dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf); Enrico Giordano dell’Osservatorio Astronomico di Genova; l’artista Enzo Navarra; il pittore Sergio Gagliolo; le poetesse Marisa Tumicelli e Marina Martinelli; il musicista e compositore Alessandro Fogar.

La manifestazione, concepita e curata da Beth Vermeer, si svolge in stretta collaborazione e con il sostegno del Comune di Perinaldo. Le osservazioni astronomiche vengono offerte dal Circolo Astronomico Giandomenico Cassini. Giovedì 6, 7 e 8 ottobre: alle 10, in sala consiliare, Massimo Ramella, Conrad Böhm e Beth Vermeer: laboratorio con le scuole, educazione all’astronomia (anche per insegnanti).

Giovedì 6 ottobre, alle 18, sala conferenze del Comune: saluti di benevenuto del sindaco Francesco Guglielmi; Conrad Böhm (Inaf) Osservatorio Astronomico di Trieste conferenza su "L’astronomo Johann Nepomuk Krieger"; Beth Vermeer, curatrice del progetto: "The Moon Watchers – da Caspar David Friedrich a Enzo Navarra"; Massimo Ramella, Inaf Osservatorio Astronomico di Trieste: "Sotto la Pelle della Luna". In conclusione, chiostro del Comune, proiezione video di arte e astronomia "Mond Atlas".

Venerdì 7 ottobre, ore 17.30, incontro con Enzo Navarra, visita guidata alle opere site-specific ambientate in alcune aree di Perinaldo. Ore 18.30, sala conferenze, Enrico Giordano, Osservatorio Astronomico di Genova, breve conferenza e Letture di brani dal proprio libro "Il Cielo in Terra"; Beth Vermeer: "Le Affinità tra le pratiche quotidiane di un Astronomo e di un Artista"; all’esempio di Sergio Gagliolo, pittore ligure, e dei suoi cieli; Marisa Tumicelli, poetessa: tre brani di Prosa poetica per Johann Nepomuk Krieger ovvero "Alla Luna", "Ancora il Cielo" e "In questo disteso silenzio". In conclusione, proiezione esterna video di astronomia e arte, "Un Atlante Celeste", omaggio ad Alessandro Piccolomini, con opere di Enzo Navarra, Mauro Benetti e Lorenzo Mullon.

Sabato 8 ottobre, ore 18, sala conferenze: Enrico Giordano, Osservatorio astronomico di Genova, conferenza sulla Giornata Internazionale della Luna; Alessandro Fogar, compositore, performance di "Live Electronics Charcaol", un omaggio a Krieger; Marina Martinelli Poetessa, reading di testi Poesia e Universo. In conclusione, proiezione esterna video di astronomia e arte "L’altro volto della Luna" e "L’Amante dell’Eclissi",con opere di Mauro Benetti a Castello Basevi, Trieste e all’Osservatorio Polifunzionale del Chianti. Alle 21, osservazioni astronomiche della Luna a cura del circolo astronomico Giandomenico Cassini.