Esiste un territorio dove le alpi incontrano il mare, dove il timo convive con la sassifraga, dove i camosci guardano il mare e le marmotte si crogiolano al sole… questo è il territorio delle Alpi Liguri. Poco lontano da Mendatica il torrente Arroscia forma una spettacolare serie di cascate alla testata di un vallone coperto da folti boschi. Passando nei pressi della chiesetta romanica di Santa Margherita, che ospita al suo interno affreschi del Quattrocento e del Cinquecento, una bella mulattiera conduce in poco più di un’ora alle cascate, individuabili già da lontano tra la vegetazione rigogliosa.È possibile salire sul Monte Saccarello (2.200 metri) la più alta vetta della Liguria, osservare il salto delle cascate dell’Arroscia, scoprire il sistema di grotte della Val Pennavaira, conoscere i segreti dei camosci, delle marmotte e dell’altra fauna alpina, percorrere i stessi sentieri dei lupi, guardare attraverso le lenti di un binocolo le aquile reali, immergerci nella stupenda fioritura alpina e camminare attraverso larici e rododendri.
Tutto questo a un ora di macchina dalla costa.