Si parte da Colla Melosa percorrendo lo sterrato e poi il classico sentiero degli Alpini che contorna le impressionanti rupi del monte Pietravecchia, con una spettacolare vista sulla valle Nervia fino al mare.

Si arriva alla Gola dell’Incisa, da dove si prosegue verso il Toraggio. Giunti poi sui “prati del Toraggio”, si lascia la mulattiera prendendo una esile traccia sul pendio, che ci condurrà dritti al “dadone” (foto), incredibile masso in bilico sull’abisso, che da solo merita la salita.  Da qui risalendo il pendio scosceso, ma privo di difficoltà, si giunge fino alla cima Est del Toraggio .

La vista spazia dai monti al mare, dalle Alpi Liguri alle Marittime, dominando le valli Roja e Nervia.

Al ritorno si tornerà verso la gola dell’Incisa, per poi proseguire sul versante Nord , lungo il sentiero dell’Orso, più alberato e fresco,  fino alla dorsale del Pietravecchia da dove si scenderà alla Fontana Eritrea  per poi chiudere l’anello poco sotto . 

RITROVO: ore 7,45 a Taggia presso la stazione FS  oppure ore 9,00 nel piazzale di Colla Melosa

DURATA: 6 ore   circa più le soste

DIFFICOLTA’: EE   – 750 m di dislivello in salita e in discesa –

Scarponcini con una buona suola – maglietta di ricambio e giacca a vento.

Quota: 8 Euro a persona; gratis fino a 15 anni, abbonamento 5 escursioni 35 euro

Info: Coop Strade 0183/290213 – guida  Marco Macchi 338 1375423