La carovana delle Alpi di Legambiente arriva nell’entroterra ligure per una serie di incontri dedicati al territorio e allo sviluppo sostenibile di queste zone. Protagoniste la Val Nervia, la Valle Argentina e la Valle arroscia, per tre giornate di studio che si  snoderanno nel corso dell’anno, da febbraio a settembre.

Primo appuntamento sabato 10 febbraio alle 10. Sarà una tappa di partenza concentrata su suolo e acqua, protagonista la Val Nervia con Rocca Nervina, nella cui sala polivalente si riuniranno Massimo Angelini, filosofo della terra ed editore, Vanda Bonardo, responsabile nazionale delle Alpi per Legambiente, e ancora Matilde Casa, sindaco di Lauriano e Premio Nazionale ambientalista dell’anno 2016, Santo Grammatico, presidente di Legambiente Lguria, Daniela Lantrua, presidente di Legambiente Valle Argentina e Massimo Maugeri di Legambiente Liguria. L’incontro è organizzato insieme all’associazione Tutto il paese ne parla, parteciperanno anche i soci del comitato Amici del Rio Carne, protagonista negli scorsi mesi di una protesta contro la proposta di realizzazione di una centrale idroelettrica nei pressi di Pigna andata a buon fine (del Rio Carne e della sua ricchezza florofaunistica avevamo parlato nel nostro cartaceo di settembre 2017, lo potete leggere qui). Anteprima inoltre venerdì 9 a Dolceacqua con la proiezione serale del documentario Il mio corpo è la terra dedicato a Pierre Rabhi, agricoltore e filosofo francese.

A giugno la carovana arriverà a Molini di Triora per parlare di comunità, prodotti locali e di rilancio del territorio, con in primo piano il tema dell’accoglienza sviluppata nei piccoli centri. Settembre, infine, vedrà la conclusione del tour a Mendatica, alta Valle Arroscia, per indagare l’identità territoriale e il concetto di resilienza in una zona recentemente messa in ginocchio dagli eventi climatici e interessata, come tutto l’entroterra, dal grave problema dello spopolamento.